237 

"Perdona l'offesa del tuo prossimo e per la tua preghiera ti saranno rimessi i peccati" (Sir 28,2).

Il prossimo Sinodo dei giovani