237 

"Perdona l'offesa del tuo prossimo e per la tua preghiera ti saranno rimessi i peccati" (Sir 28,2).

Altri frati importanti

Written by Super User. Posted in Uncategorised

Padre Pio Gottin

Padre Olivo (Pio) Giovanni Gottin morì il 7 novembre del 1999, dopo 51 anni di vita sacerdotale dedicati interamente alla popolazione di Capo Verde. All’età di 75 anni, questo nativo di Vicenza, nel nord Italia, è morto sentendo di avere portato a compimento la sua missione.

...
Le “buone opere” di Padre Pio divennero famose soprattutto per via della consolazione arrecata all’Isola di Fogo durante l’esplosione vulcanica del 12 giugno del 1951.
Grata per l’opera di Padre Pio, la popolazione di São Lourenço non voleva che se ne andasse, e, quando stava per essere trasferito, dovette viaggiare a notte fonda, così da non essere visto dai locali, ricorda Jovino Peres, un vecchio amico del nostro Padre.
 

Giuseppe Maria Borgia

Padre Giuseppe Maria nacque a Torino il 7 ottobre 1913 e venne battezzato con il nome di Luciano.

Entrò tra i Cappuccini a 16 anni e seguì il cammino formativo con molta determinazione e convinzione. Durante gli anni di preparazione, il Padre aveva progressivamente maturato la sua vocazione cappuccina: vivere unicamente per il Signore e, come condizione indispensabile, crescere nel rinnegamento di sé. Era pertanto esigente ed austero con se stesso, in perenne allenamento per la conquista delle virtù cristiane.
...
La sua tensione spirituale, l'energia per perseverare, la capacità di diffondere attorno a sé fervore e desiderio di santità gli veniva, per testimonianza unanime di quanti gli hanno vissuto accanto, dall'amore alla preghiera. Il suo dialogo con il Signore, assiduo, convinto, fedele e prolungato era anche l'aspetto che più colpiva e che più si tentava di imitare. Chi gli passava accanto non distrattamente, poteva facilmente avvertire quanto nella sua preghiera fosse presente Colui che lo attirava a sé giorno dopo giorno nel suo divino mistero.
 

Monsignor Egidio Luigi Lanzo

Nato il 21 giugno 1885 a Caraglio (Cn) nell'età scolare fu assiduo frequentatore della chiesa dei Cappuccini. Attratto dall'amabilità dei venerandi Padri, in particolar modo da Padre Angiolo Domenico, nel 1897 entrò come alunno nel collegio Serafico di Sommariva Bosco. Compì gli studi ginnasiali c on la più viva soddisfazione dei superiori e, appena sedicenne, venne dichiarato idoneo a seguire la vocazione francescana.

...
Padre Egidio, soddisfatto di appartenere ad un ordine religioso che, sulle orme di San Francesco d'Assisi, da secoli svolgeva l'apostolato anche in Africa, spronato dagli esempi dei confratelli, manifestò ai superiori il desiderio di andare in terra africana.
...
Mons. Lanzo fu nominato vescovo titolare di Tiberiade e ausiliare del card. Sibilia da Pio XII il 10 agosto 1940.
Per concessione della Santa Sede ricevette la consacrazione episcopale nella parrocchia di Madonna di Campagna la domenica del 22 settembre 1940, dall'arcivescovo di Torino, card. Fossati e dai vescovi mons. Celestino Cattaneo e mons. Gianoli. Nel mese di ottobre, accompagnato dal card. Sibilia fece il suo ingresso a Magliano Sabina.
Per approfondire...


Nicolo' Barberis 

Fr. Nicolò Barberis nasce a Villafranca Piemonte il 16 dicembre 1805, figlio di Ignazio Barberis e di Vittoria Fugiglando, e al battesimo gli viene imposto il nome di Giacomo Francesco. Fin da fanciullo è di esemplare pietà ed esattissimo nell’adempiere i suoi doveri filiali.
A 16 anni e mezzo decide di farsi cappuccino ed è accolto dal ministro Provinciale fr. Pietro da Nizza Marittima e destinato al noviziato di Torino - Madonna di Campagna,1 dove veste l’abito cappuccino il 2 giugno 1822 e vi professa la regola di s. Francesco il 2 giugno 1823.
...
“Fu religioso poverissimo, un sacerdote esemplare, un pastore zelante disposto a sacrificare la propria vita per il bene delle sue pecorelle”.
Per approfondire...


Monsignor Leone Ossola

Giacomo Ossola nacque a Vallo, frazione di Caluso il 12 maggio 1887. A dieci anni entrò nell'Ordine dei Frati Minori Cappuccini, dove nel 1903,  dopo aver pronunciato i voti, assunse il nome di Leone.
Compì il noviziato a Racconigi e proseguì i suoi studi a Busca e Revello.
...

Molti lo hanno considerato un frate cappuccino libero e accogliente,
che spalancava le porte del Vescovado ai sacerdoti e ai collaboratori,
povero e generoso, uomo di preghiera con la sua “paura di aver paura”
nei tragici momenti che dovette affrontare.

Per approfondire...